Ipertermia per il cancro alla prostata

Tumore alla Prostata Metastatico: le nuove strategie con farmaci biologici e radiofarmaci

Come massaggiare la prostata per la donna piacere

Ultimo aggiornamento: 30 Settembre Scopriamo cos'è l'ipertermia oncologica, l'effettiva ipertermia per il cancro alla prostata della ipertermia per il cancro alla prostata ed i possibili effetti collaterali. Vediamo come funziona il trattamento e per quali tipi di tumori si utilizza da sola o combinata ai trattamenti convenzionali al fine di aumentarne l'efficacia.

L'ipertermia oncologica è una terapia che si utilizza nel trattamento di alcune forme tumorali e che sfrutta l'azione del calore per ridurre ipertermia per il cancro alla prostata massa e la quantità di cellule tumorali.

Questa tecnica è definita coadiuvante perchè solitamente si associa alle comuni terapie antitumorali, come la radioterapia e la chemioterapiaal fine di amplificarne l'efficacia ed ottenere quind i maggiori risultati. Il principio di base dell'ipertermia oncologica è quello di surriscaldare le cellule tumorali a temperature che superano di molto il valore fisiologico.

Il calore è applicato mediante macchinari che emanano onde di tipo elettromagnetico, che possono essere microonde, radiofrequenze, onde corte. Vi sono diverse tipologie di ipertermia oncologica, che classificano la tecnica in base alla localizzazione del tumore e all'area da trattare.

La principale tipologia di ipertermia profonda viene definita capacitiva, poiché è una tecnica non invasiva che applica una radiofrequenza di 13,56 Mhz dall'esterno mediante degli elettrodi o piastre posti nella zona di interesse da trattare. Distinguiamo un'ipertermia oncologica:. Le apparecchiature utilizzano le microonde e la frequenza è compresa tra e Mhz. La total body prevede l'applicazione in tutto il corpo mediante l'utilizzo di frequenze nell'infrarosso.

Particolarmente utile in caso di metastasi è tuttavia ancora in fase di sperimentazione. Questa è una tipologia di ipertermia che ha lo stesso meccanismo di funzionamento delle altre ma che viene eseguita sul sangue. È una metodica abbastanza invasiva. In generale si usa questa tecnica terapeutica:. Le forme tumorali che possono essere trattate con l'ipertermia oncologica possono essere suddivise in:. Tra i tumori solidi situati in profondità nei tessuti possiamo trattare con questa terapia i tumori che colpiscono i polmoni e le pleure, l'intestino ad esempio il colon - rettogli organi peritoneali come il fegato e il pancreas, gli organi retroperitoneali come i reni, gli organi pelvici come vescica, prostata e apparato urinario, gli organi genitali maschili e femminili, il cervello e le strutture associat e come il glioblastomae altri tumori come quelli del collo, della testa, degli arti, di faringe e laringe e della lingua.

Tra i tumori solidi superficiali rientrano i tumori cutanei come i melanomi, gli epiteliomi, i tumori ossei superficiali, le neoplasie dei tessuti molli come i sarcomi. Possono essere trattati tumori come linfomi, leucemiemielomi e tumori che presentano aggregazione linfatica. Anche le metastasi possono essere trattate con l'ipertermia, come per esempio le metastasi cutanee ed ossee. L'esecuzione di questa terapia è abbastanza rapida, dura, i nfatti, circa 45 - 60 minuti, e non necessita di ricovero.

Viene eseguita in ambulatorio ipertermia per il cancro alla prostata non provoca alcun dolore al paziente. Solitamente si eseguono due cicli di terapia, ognuno dei quali dura circa 10 sedute a ipertermia per il cancro alla prostata alterni per un massimo di tre volte a settimana. La tecnica terapeutica dell'ipertermia oncologica, oltre ad avere una buona efficacia per quanto riguarda il risultato finale, ha indubbiamente diversi vantaggi. Tra questi i più importanti sono:.

Non sono riportati effetti collaterali se non alcuni molto lievi come la presenza di eritema o di arrossamento e prurito nella zona in cui sono applicati gli elettrodi. In termini di risultati e di sopravvivenza questa tecnica risulta estremamente efficace nel trattamento dei tumori.

Nonostante questa terapia si sia dimostrata efficac e, presenta ancora problematiche legate soprattutto alla necessità di un corretto dosaggio termico per evitare danni ai tessuti sani. S ono, quindi necessari ulteriori studi per applicare la terapia con successo nelle diverse situazioni cliniche.

L'ipertermia oncologica va eseguita sempre e soltanto da un medico oncologo specializzato e sempre con parere positivo dello stesso. Essendo una tecnica abbastanza recente non tutte le strutture sono dotate dei macchinari adatti per cui bisogna sempre informarsi nella propria zona di appartenenza dove è praticata la terapia. Se la terapia viene effettuata privatamente ha un costo che si aggira intorno ai euro a seduta. Ipertermia oncologica: efficacia ed effetti collaterali della terapia Ultimo aggiornamento: 30 Ipertermia per il cancro alla prostata Consulente Scientifico: Dottoressa Margherita Mazzola Specialista in biologia e nutrizione Scopriamo cos'è l'ipertermia oncologica, l'effettiva efficacia della terapia ed i possibili effetti collaterali.

Come funziona? Tumori solidi Ematologici Metastasi Come si esegue? Quante sedute Quali sono i vantaggi? Controindicazioni ed effetti collaterali Pacemaker Funziona? Dove farla? Come funziona la terapia del calore?

Il calore provoca diversi effetti su queste cellule: Altera l'omeostasi delle cellule neoplastichecausa danni al DNA e alle strutture cellulari e induce le cellule a morire per necrosi. Stimola il sistema immunitario: ad intervenire nelle regioni in cui vi sono le lesioni. Il calore fa in modo che il sistema immunitario agisca come se ci fosse in corso un episodio ipertermia per il cancro alla prostata febbre e che liberi quindi tutte quelle sostanze che sono in grado di aggredire un patogeno in questo caso la cellula tumorale che ha causato l'innalzamento della temperatura.

Blocca l'angiogenesi : cioè la formazione di nuovi vasi, stimolando la produzione di una proteina chiamata PAI-1 capace di inibire la formazione di nuovi vasi sanguigni. Questo provoca un minore afflusso di sangue al tumore, con conseguente ridotto apporto di nutrienti, e fa in modo che le cellule tumorali non riescano a proliferare.

Stimola le cellule tumorali ad esporre le HSP o Heat Shock Protein, ipertermia per il cancro alla prostata le proteine da shock termico che vengono sintetizzate quando si ha un eccessivo calore nelle cellule. Tali proteine sono ipertermia per il cancro alla prostata come antigeni dal sistema immunitario che quindi interviene e attacca le cellule tumorali distruggendole. Le diverse tipologie di ipertermia: microonde, frequenze e infrarossi per intervenire sui tumori.

Distinguiamo un'ipertermia oncologica: Superficiale. Total body. Intraoperatoria perfusionale. A cosa serve? Quali tumori si possono trattare con l'ipertermia. In generale si usa questa tecnica terapeutica: Per rimpicciolire la massa : il tumore da trattare è considerato borderline per un intervento chirurgico, cioè quando sarebbe consigliato ridurre la massa tumorale prima di sottoporre il paziente ad un'operazione per la rimozione della stessa.

Il tumore non risponde alle terapie convenzionali come la chemioterapia o non è trattabile con questa tipologia di terapia per problemi propri del paziente. Le forme tumorali che possono essere trattate con l'ipertermia oncologica possono essere suddivise in: Tumori solidi superficiali o profondi. Tumori ematologici. Come ipertermia per il cancro alla prostata esegue la terapia del calore per le ipertermia per il cancro alla prostata oncologiche.

La procedura della terapia è molto semplice ed indolore: Il paziente viene fatto sdraiare sul lettino e gli vengono applicate due piastre chiamate anche antenne o elettrodi collegate alla macchina che eroga le onde elettromagnetiche. Tali elettrodi sono dotati di un sistema di raffreddamento per cui il paziente non avverte la sensazione di calore o di surriscaldamento nel punto in cui gli sono applicate le piastre.

Dopo l'applicazione delle piastre nel punto di interesse si regola la macchina e la si accende, e si da il via alla procedura. Quante sedute occorrono? Tra questi i più importanti sono: Breve durata: della terapia e la possibilità del paziente di passare il tempo in cui viene sottoposto alla terapia in ipertermia per il cancro alla prostata piacevole. Assenza effetti collaterali di radio e chemio terapia come la perdita di capelli, la spossatezza e la comparsa di nausea e vomito.

Assenza di tossicità: in quanto non vengono impiegati farmaci o radiazioni. Minori danni al tessuto: l'essere mirata solo all'organo o al tessuto bersaglio, in questo modo si avranno minori danni al circostante tessuto sano.

Riduce la necessità di sottoporre il paziente ad intervento chirurgico operando una riduzione della massa tumorale dall'interno. Migliora nettamente la qualità della vita del paziente e ne aumenta il tasso di sopravvivenza. Gli effetti collaterali e le controindicazioni della terapia. La terapia è invece controindicata: Portatori di pacemaker.

Se utilizzata in associazione con altre terapie convenzionali l'ipertermia: Aumento di almeno cinque volte l'efficacia e gli effetti della radioterapiaquesto perchè viene migliorata la quantità di ossigeno fornito alle cellule tumorali per effetto del calore. Tale condizione determina l'aumento dell'efficacia delle radiazioni che producono i danni alla cellula tumorale proprio mediante la ipertermia per il cancro alla prostata di radicali liberi a partire dall'ossigeno.

Aumento dell'efficacia ipertermia per il cancro alla prostata farmaci somministrati con la chemioterapia facilitandone l'assorbimento attraverso la membrana plasmatica delle cellule neoplastiche. Quanto costa? Carcinoma tiroideo: tipologie, sintomi terapie e prognosi Adenoma ipofisario Ipertermia per il cancro alla prostata al seno benigni e tumori maligni. Quando Preoccuparsi? Diagnosi e terapie Disprassia: cos'è?

Sintomi, cause, diagnosi, trattamenti e tipologie Aneurisma: tipologie, sintomi, cause, conseguenze e terapie Vene varicose: sintomi, cause, rimedi, intervento e prevenzione delle varici.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Tumore alla prostata: sintomi, cure, sopravvivenza e prevenzione Angioma vertebrale Tumore al cervello: sintomi, cure, cause, diagnosi e sopravvivenza Sintomi dei problemi alla tiroide Fibromialgia muscolare: sintomi, terapia, cure, cause e diagnosi Esofagite da reflusso: sintomi, cause, terapia e rimedi naturali.