I controlli della prostata

Chichico va al Proctólogo

Chirurgia laser delle indicazioni adenoma prostatico

Sono quasi mila gli italiani che nella vita hanno avuto una diagnosi di tumore alla prostata: alcuni sono guariti, altri sono diventati pazienti cronici e seguono cure che possono durare persino un decennio. Altri ancora sono in terapia, avendo scoperto la malattia da poco. Tutti eseguono come controllo il test del Psa e si angosciano per ogni minima alterazione negli esiti.

Insomma, si è verificato un eccesso di diagnosi e di conseguenti trattamenti potenzialmente inutili, esponendo i pazienti a effetti collaterali primi fra tutti incontinenza e disfunzione erettile che avrebbero potuto essere evitati perché quei tipi di cancro non erano pericolosi e potevano non essere trattati in quel momento.

Infine, appare chiaro che migliora la sopravvivenza: oggi 9 pazienti su 10 superano la malattia. Con buoni risultati, in un prolungamento di sopravvivenza, anche nei pazienti a rischio più alto e con metastasi. Basta questo a risolvere il problema di terapie in eccesso: comunicare direttamente al paziente che cosa individua il Psa e, in caso di cancro, informarlo di tutte le opzioni che ha a disposizione nel suo caso.

Mortalità in costante diminuzione Il tumore della prostata è attualmente la neoplasia più frequente tra i maschi a partire dai 50 anni di età e per il sono attesi nel i controlli della prostata Paese i controlli della prostata 35mila nuovi casi.

Per informazioni i controlli della prostata patologie maschili più diffuse e sui controlli da fare: Fondazioneveronesi. Specialista che consulti, cura che trovi Diversi studi hanno dimostrato che, nella scelta della cura per un tumore alla prostata, pesa lo specialista interpellato. Se consulta un urologo il paziente verrà probabilmente operato, se un radioterapista irradiato.

Oggi, invece, partendo dalle caratteristiche del tumore ci sono molte strategie efficaci che consentono di decidere qual è la soluzione migliore, valutando insieme al paziente benefici e possibili effetti indesiderati.

Accanto a chirurgia, i controlli della prostata, brachiterapia, terapia ormonale nelle prime fasi di malattia, i controlli della prostata sono, per gli stadi più avanzati, chemioterapia e nuovi farmaci in grado di prolungare la sopravvivenza con una buona qualità di vita.

In autostrada con moto e scooter Ma solo se si è maggiorenni Vespa Sprint, operazione nostalgia Se il magnesio abbonda nella dietale ossa sono meno fragili Le ultime parole dal jet e una strana mappa. Prev Next.